Case Study GORI

Comunicato Stampa – Sababa Security Partnership
28 Aprile 2020

Per GORI proteggersi è come bere un bicchier d’acqua

Grazie alla tecnologia Kaspersky Endpoint Security for Business Advanced e alla competenza di Akito, il gestore campano del Servizio Idrico Integrato ha messo in sicurezza la sua rete in modo semplice.

GORI è il più grande gestore del Servizio Idrico Integrato in Campania. Il suo compito è quello di rendere efficiente, efficace ed economica la gestione della risorsa idrica. Incaricata di gestire il ciclo delle acque nell’Ambito Distrettuale Sarnese-Vesuviano della Campania, GORI serve 74 comuni e si occupa della captazione, distribuzione, raccolta e depurazione della risorsa. La società è in rapida espansione e si avvale oggi del contributo di circa 950 dipendenti. La rete di GORI è una delle più moderne d’Europa, riflesso della grande attenzione agli investimenti in tecnologia e informatica

La sfida

Fortemente votata al digitale, GORI gestisce una delle reti di distribuzione di acqua più automatizzate del vecchio continente. Per questo motivo l’Azienda ha sempre ritenuto fondamentale la cybersicurezza, al fine soprattutto di garantire la continuità del servizio.

“Negli ultimi anni”, racconta Paolo Cataldo, Responsabile ICT Infrastructure & Operation di GORI, “abbiamo provato più o meno tutte le soluzioni dei maggiori vendor di cybersicurezza, ma non siamo mai stati soddisfatti appieno. In un caso gli endpoint subivano un eccessivo calo di prestazioni, in un altro la difficoltà di utilizzo comprometteva l’efficacia dell’intero sistema, in un altro ancora i costi di gestione si sono rivelati troppo alti”. Negli ultimi anni, insieme ad Akito, società It specializzata nell’ambito Cybersecurity, GORI ha dato il via a intensa e approfondita fase di analisi, culminata con l’esecuzione di un penetration test eseguito dai tecnici di Kaspersky, che ha messo in luce le aree di miglioramento, in ottica sicurezza, dell’intera rete.

La soluzione Kaspersky

GORI ha scelto così di implementare la tecnologia Kaspersky sull’intera base installata dei suoi endpoint, acquistando 680 licenze di Kaspersky Endpoint Security for Business Advanced su tutti i computer in dotazione alla forza lavoro. “Non era un compito facile”, dice Cataldo, “perché GORI ha una struttura piuttosto complessa, con numerose sedi sul territorio, alcune grandi, con più di 100 dipendenti, e altre molto piccole. Nella scelta di procedere ha sicuramente pesato molto la fiducia che riponevamo nelle competenze specialistiche di Akito e la sicurezza che la tecnologia di Kaspersky, leader mondiale nel settore della Cybersecurity, ci trasmetteva. È stata una combinazione vincente”. “

Tutto da un’unica console

“Come emerso nella fase di analisi”, racconta Cataldo, “la tecnologia Kaspersky si è rivelata più performante delle precedenti, ma allo stesso tempo più semplice, mettendoci in condizione di essere protetti dai virus (mai avuto un attacco) ma anche di risparmiare notevoli risorse nell’attività di gestione”. Assistita da Akito per le operazioni straordinarie, ma autonoma per la gestione ordinaria, GORI ha implementato così un’unica console dalla quale è in grado di monitorare il sistema, gestire le distribuzioni del software (attività che prima veniva svolta con uno strumento separato) ed elaborare i report. “Siamo talmente soddisfatti del binomio Akito-Kaspersky”, conclude Cataldo, “che ora stiamo pensando di proteggere con gli stessi strumenti anche i PLC, quindi tutta la parte della nostra piattaforma basata su sistemi SCADA”. “Complessità, pesantezza, features limitate erano le problematiche delle soluzioni antivirus utilizzate in precedenza dal cliente – afferma Giulio Faita, Direttore Commerciale di Akito. Con la nostra competenza tecnica e conoscenza approfondita della soluzione Kaspersky, abbiamo permesso loro di portare a termine con successo una Proof of Concept che ha messo in luce tutte le potenzialità del prodotto, dimostrando l’efficacia di quanto sin da subito proposto. Con l’acquisto della soluzione Kaspersky, unitamente ai nostri servizi, il cliente ha così elevato il livello di sicurezza degli endpoint e la loro relativa gestione”.

SCARICA IL CASE STUDY INTEGRALE cliccando qui.